Visita il mio sito

Visita il mio sito

martedì 8 gennaio 2013

Dolore inspiegabile al ginocchio? ... e se fosse colpa degli occhi???

Le patologie oculari che intervengono nello squilibrio tonico posturale sono:
- i disturbi della rifrazione (miopie, astigmatismi, ipermetropie) per lo più conosciuti e corretti.
- i disturbi della convergenza e le eteroforie (meglio intese come "strabismo latente" nel quale, al contrario dello strabismo manifesto e visibile, l'immagine visiva viene mantenuta fusa nel campo visivo, ma a costo di un costante sforzo dei muscoli oculari) che purtroppo vengono diagnosticati raramente.

I problemi lagati a questi ultimi disturbi sono in genere:
- cefalee
- vertigini
- sensazione di ubriachezza
- agorafobia (paura dei grandi spazi )
- mal di mare o su mezzi di trasporto
- continui urti verso cose vicine quando si è in movimento, facili cadute, atteggiamento maldestro
- difficoltà di concentrazione
- calo del rendimento scolastico 
- cervicalgie
- dolori a rachide
- dolore al ginocchio

Istintivamente verrebbe subito da chiedersi cosa possa centrare il ginocchio con l'occhio...
Guardando attentamente la figura è facile capirlo
In pratica succede che un problema di convergenza di occhi produrrà una rotazione del busto che andrà a scaricare il peso corporeo in maniera non bilanciata sulle ginocchia che soffriranno fino al punto da generare delle patologie condilo-rotulee o condilo-meniscali.
Se poi il soggetto è uno sportivo agonista il tutto peggiora ulteriormente fino a causare seri infortuni.
Vittima inoltre di questo problema posturale sarà ovviamente uno dei piedi (in figura è il piede sinistro) che subirà uno "sfondamento" della volta plantare.

Cosa bisogna fare in questi casi?
Bisogna rivolgersi:
-  ad un ortottista per correggere, con appositi esercizi, il deficif di convergenza dell'occhio 
- ad un operatore posturale per riequilibrare globalmente le catene muscolari che nel tempo hanno viziato la postura a causa di questa rotazione di compenso.


Bibliografia: La riprogrammazione posturale globale - B. Bricot  

Nessun commento:

Posta un commento